Lunedì 4 giugno 2012: Ascanio Celestini spettacolo a Villa Lazzaroni

"Il 4 giugno, nel parco di Villa Lazzaroni,  Ascanio Celestini propone lo spettacolo "Il piccolo paese",  parole e pensieri per riflettere sulla libertà, la partecipazione civile e la democrazia, in ricordo di quel lontano e felice 4 giugno del 1944, quando Roma veniva liberata dal dominio nazifascista."
Villa Lazzaroni, Via Appia Nuova, 520
Info: . 06 69609204

Festa di Santa Maria Ausiliatrice 2012 / 2: video fuochi

video

Festa di Santa Maria Ausiliatrice 2012

Quest'anno un po' in sordina, pochi manifesti in giro per segnalare la festa, anche se i residenti la conoscono a memoria e sanno che il 24 maggio c'è la processione. Ci si accorge della festa dai pali delle luminarie e dalle bancarelle che occupano lo square sulla Piazza e buona parte di via Santa Maria Ausiliatrice.
Anche quest'anno si vendono pistole giocattolo, ora hanno i mirini finto (si spera) laser, e sono raddoppiate le bancarelle che vendono armi giocattolo.
il traffico a Piazza Santa Maria Ausiliatrice

I risparmi di Maria Calzetta

A casa mia si dice quando si cerca di spendere poco ottenendo un prodotto scadente, ma anche quando come in questo caso si cerca una scorciatoia con il rischio, tra l'altro di cadere.
E' vero che è faticoso passarre per quell'obbrobbrio (il passetto) partorito da chi non cammina, né pedala, nè è disabile, ma così facendo si rovina anche l'area verde che quantomeno mantiene un minimo di dignità a quel posto, e non si rispetta il lavoro dei volontari del Comitato Casilina Vecchia - Mandrione che gratuitamente si occupano di quel posto.

"quelli che tagliano"

Tunnel


Non vi incuriosisce neanche un po' ?

Qualche volta si sbaglia a pensare male

A gennaio 2011 scrissi con preoccupazione dopo aver visto un tratto di terreno lungo la ferrovia ridotto a discarica, il tratto si trova alle spalle dei capannoni industriali lungo via del Mandrione fra Via della Marrana e Vicolo del Mandrione, rimane compreso fra i capannoni e la ferrovia.
Ci sono passato domenica e con sorpresa ho visto che è stato ripulito e risistemato il parcheggio con ghiaia e sbarre di chiusura notturna.
l'area sistemata

Zetema per la festa del commercio ?

Quest'anno grande spolvero per la settimana di Santa Maria Ausiliatrice, prima la festa con la processione Giovedì addirittura con Ivana Spagna ed i fuochi d'artificio di cui riferirò domani. Ieri sera invece era previsto il concerto di Annalisa Minetti per una non meglio specificata festa del commercio (?) con tanto di sigillo di Roma Capitale e Zetema (?). Non sappiamo se il concerto si sia svolto o meno vista la pioggia che si è abbattuta su Roma sabato.
Ma resta la perplessità per certe iniziative. Ma come ? Non eravamo in austerity anzi il comune non ha più soldi eppure spende per queste iniziative ?
Manifesto che reclamizzava il concerto

Tor Fiscale ma non era stata bonificata ?

Stamattina la carcassa di una 500 nel fossato a ridosso dell'acquedotto, vicino all'ingresso di vicolo dell'acquedotto felice.

carcassa di una Fiat 500

Sparisce il Cinema Maestoso ?

Dal sito della Repubblica:
"Il Multisala Maestoso "E' a rischio speculazione"
Lo storico cinema all'Alberone si appresta a fare la stessa fine del Metropolitan. Il sindacato Cub: "La proprietà vuole il cambio di destinazione"

Allarme Maestoso: la storica multisala dell'Alberone, quattro schermi in gran parte dedicati ad una programmazione di qualità, rischia di sparire. Lo teme la Cub Informazione [...] :
I proprietari delle mura, la società Appia Immobiliare - commenta Mario Carucci, segretario della Cub - si rifiutano di rinnovare il contratto di affitto, già scaduto, con gli attuali gestori, ovvero il gruppo Circuito Cinema, perché intende vendere i locali ad un prezzo molto superiore alle concrete possibilità di ogni esercizio cinematografico, confidando che, come per il Metropolitan, successivamente alla vendita, sia concesso il cambio di destinazione d'uso [...] ".
leggi tutto.

L'acquedotto recintato...

In qualunque altro paese europeo un gioiello architettonico ed archeologico, quale è l'Acquedotto Felice, sarebbe oggetto di sistemazione adeguata e di offerta turistica. Invece da noi resta abbandonato a se stesso ed i fornici tornano ad essere casa per i diseredati così come fù negli anni del dopoguerra, ma ultimamente a causa dei mancati restauri e dell'eccesso di traffico il rischio è che si sbricioli.
I giornali si gettano sulla notizia di crolli, addebitandoli alla pioggia, e sulle chiusure al traffico ed i transennamenti. Ma ci sono tratti transennati ormai da anni, pezzi di terreno che nessuno ripulisce e sistema definitivamente.
Vecchie... transenne su via Casilina Vecchia


Finiti i lavori per le tubazioni del gas ? ed ora chi riasfalta ?

Via Paolo Albera, Piazza Cagliero e Via Don Filippo Rinaldi sono state pesantemente oggetto di scavi per la risistemazione della rete del gas, ma una volta richiusi gli scavi la situazione dell'asfalto è drammatica, riporto solo alcuni scatti ma significativi della pericolosità, cui si aggiunge la crepatura dell'asfalto che non fa certo stare tranquilli viste le voragini che si sono già aperte in zona.

Via Paolo Albera

Parco delle Mura: vandalizzato !

Apprendo solo ora che ad Aprile alcuni vandali hanno sporcato in modo disgustoso il Parco delle Mura, inaugurato nel dicembre 2009
Sotto una delle foto del blog Roma fa schifo che ha documentato l'episodio.



Giovedì 24 maggio 2012 - Festa di Santa Maria Ausiliatrice

Ormai da giorni sono in corso gli addobbi di Piazza Santa Maria Ausiliatrice lungo la Tuscolana, e giovedì ci sarà la festa e soprattutto la processione per le vie del quartiere,  il percorso non è ancora noto come del resto altri particolari circa le celebrazioni collegate alla ricorrenza.



Frammenti dall'arco dell'Acquedotto Felice su via Casilina vecchia

Dall'agenzia di stampa OmniRoma:
"CASILINA, CADONO FRAMMENTI ARCO ACQUEDOTTO FELICE: CHIUSO TRATTO STRADA
Aggiornamenti: foto di domenica 27 maggio 2012
Caduti alcuni frammenti dall'arco dell'Acquedotto Felice su via Casilina vecchia. E' accaduto ieri sera intorno alle 22.30. Sul posto vigili del fuoco e polizia municipale che ha chiuso al traffico il tratto di strada interessato dal distaccamento. L'area sottostante all'arco è stata transennata."
un "frammentone"

Domenica 27 maggio 2012: Salviamo il fiume Almone

il degrado

Per domenica 27 maggio il Comitato per il Parco della Caffarella propone la giornata:
“SALVIAMO IL FIUME ALMONE”
Appuntamento per grandi e piccoli nel Parco della Caffarella
Programma della giornata
Ore 10.10 Visite guidate e pulizia del fiume
Ore 11.00 All’orto didattico: Le poesie di Gianni Rodari cantate da Stefano Pansarasa 

Ore 12.00 S.Messa allo stazzo del pastore
Ore 16.00 Giochi per i bimbi.

Per tutta la giornata sarà possibile visitare la mostra sul degrado
del fiume Almone e sulle cause che lo hanno provocato
Dalle h. 9.30 app.to L.go Tacchi Venturi
Per info 333/7137257
(l’iniziativa è rimandata in caso di pioggia)

 

Nuovo blog del Comitato CasilinaVecchia-Mandrione

E' cambiato l'indirizzo del blog ufficiale del Comitato Casilina Vecchia - Mandrione, il vulcanico gruppo di cittadini che si occupa di difendere e far progredire la propria strada e la zona del Mandrione in generale.
Non solo cittadinanza attiva e senso civico, ma anche cultura popolare cercando di salvaguardare la memoria storica della zona che ha scritto pagine di degrado (sfollati, prostituzione, nomadismo), cultura (Pasolini ed altri) e soprattutto storia con gli Acquedotti che corrono per tutto il territorio. 


Di nuovo una voragine nel quartiere e di nuovo in via Todi

la voragine (by RomaNove)
Stavolta pare sia all'angolo con via Otricoli, me è da verificare, la fonte della notizia è di ieri e la riporta il Messaggero che pubblica anche un video:
"Paura all'Appio Tuscolano. L'allarme è scattato alle 19.30 circa, quando un residente ha chiamato il centralino dei vigili del IX Gruppo: «Correte si è aperta una voragine! Ho sentito un boato». La buca è molto profonda e intorno, sull'asfalto ci sono delle crepe. Poco dopo sono arrivate diverse pattuglie dei vigili che hanno chiuso al traffico via Todi e via Otricoli. «Attenzione, non avvicinatevi» ha intimato una vigilessa a un gruppo di curiosi.
Due voragine a meno di cento metri. «Ancora un'altra voragine» dicono i residenti, ricordando quella, ancora più grossa che si è aperta a meno di cento metri, sempre in via Todi..."

Parassiti !

Mai cartellone fù più azzeccato (da google maps)
Stamattina mentre mi recavo al lavoro, come al solito in bicicletta, ho cercato di utilizzare la ciclabile Furio Camillo, lo faccio sempre se non è ingombra.
Stamattina il primo tratto era ingombro come tutti i giorni dalla bancarella bengalese (parassita abusivo-autorizzata) che ormai usa anche la ciclabile visto che ha il deposito-magazzino-furgone parcheggiato perennemente in divieto di fermata, il tratto di ciclabile diventa area di carico e scarico.
Il secondo tratto è chiuso da un camion (parassita) che raccoglie i cartoni (succede una volta a settimana), il cui conducente per non ostacolare gli automobilisti (sic!) ostacola ciclisti, pedoni e disabili ostruendo l'attraversamento e lo scivolo pedonale in via Tarquinio Prisco.
Rimango in strada e penso di salire nel terzo tratto sempre da via Tarquinio Prisco, sulla carreggiata il traffico è fermo perchè c'è il camion della nettezza urbana, un motorinista che fa ? sale sul marciapiedi ed imbocca la ciclabile che percorre di buona andatura fino a via Niso, quindi visto che c'è ancora traffico, imbocca anche il tratto ciclabile finale (dove c'è ovviamente parcheggiata sopra un'automobile parassita, sempre la stessa!), quindi ritorna, contromano (!) su via Furio Camillo ed all'incrocio con l'Appia svolta sul corridoio pedonale e sale sullo square dove si trova l'ascensore della Metro Furio Camillo.
Lo vedo parcheggiare abusivamente, come altre decine di scooter, probabilmente va a prendere la Metro.
Lo guardo in faccia... lo riconosco (!) ed anche lui mi riconosce, abita nella mia zona cioè al massimo ad 1 KM dalla metropolitana... incrocio il suo sguardo con un'aria schifata e tiro dritto... un altro parassita che nel pomeriggio sarà al bar a prendersela con Alemanno, con Monti, con Rutelli con i ciclisti...

Spostare il concertone ?

Non volevo scrivere nulla del concertone anche perchè non si svolge nel IX Municipio, ma è arrivata una mail dall'Associazione Forche Caudine (che riporto in fondo) che tutto sommato trovo condivisibile, e spiego perchè.
Ieri pomeriggio già alle 17 c'era uno spettacolo squallido di giovanissimi che bevevano attaccati ad una bottiglia (ciascuno la propria), molti già ubriachi (o peggio)  barcollavano sull'Appia probabilmente senza meta, alcuni vomitavano altri erano a malapena sostenuti dagli amici. Ed immaginiamo anche le inevitabili espletazioni di bisogni corporali in tutta la zona. Insomma una situazione che non è solo indecente in termini perbenistici ma anche insostenibile in termini sociali.
Dei partecipanti al concerto molti sono giovani o giovanissimi (molti minorenni ma già quasi alcolizzati) cui non interessa nulla degli scopi del concerto, che ormai è solo un rave autorizzato. Bottiglie gettate ovunque, nei portoni, davanti alle serrande dei negozi, nella metropolitana, dove chiunque può sbevazzare e dare fastidio senza nessun timore di subirne le conseguenze. In pratica la replica primaverile dello spettacolo di capodanno. I turisti, diretti a San Giovanni,  non mi sono sembrati molto contenti di questo carnaio disumano.
Infine i vigili urbani, sono intervenuti a Piazza Re di Roma solo sul tardi e quelli a Piazzale Appio erano trincerati a parlottare nel proprio casotto, mentre c'era un delirio di gente che passava a branchi nonostante le strade fossero aperte al traffico.
Insomma ha ancora un senso questo concertone, e soprattutto ha ancora un senso farlo nel centro di Roma ?

Premesso questo riporto il testo inviato dall'associazione Forche Caudine che emendo solo della parte dedicata a cosa che non c'entrano direttamente, PUP e cantieri Metro.
Vi prego negli eventuali commenti di rimanere in tema e soprattutto di non scrivere volgarità, altrimenti i commenti saranno segati senza pietà.