Villa Lazzaroni : muro esterno ripitturato ed imbrattato di nuovo

Come volevasi dimostrare, non è certo colpa del Municipio o del Comune, ma sembra strano che non ci siano telecamere in grado di beccare i vandali, che hanno imbrattato il muro della Villa dopo neanche 10 giorni dai lavori.

 in prossimità dell'ingresso vicino al centro anziani
 

Hanno approvato il milleproroghe, ma se non ora quando ?

povera cabina e poveri noi

A quanto pare questa cabina su via Cave in prossimità di via Appia è molto gettonata (scusate il gioco di parole) dalle affissioni abusive.
Dopo l'ormai milleprorogato Tredicine è la volta degli organizzatori della manifestazione "etica" di domenica scorsa.

E' vero che c'è stato il milleproroghe ma forse essendo quello un manufatto di un'azienda privata, in questo caso la compagnia telefonica, forse questa potrebbe rifarsi comunque su chi effettua affissioni abusive.

Lo slogan utilizzato da queste persone scorrette è proprio quello che mi chiedo io, e non solo io, emi rivolgo ad entrambi gli schieramenti:
"se non ora quando" la smetterete di imbrattare la città?


Raccolta differenziata così non va (2)

Furio Camillo angolo via Tuscolana
Via Enea angolo via Tuscolana

Deposito ex-stefer che succede ?

recintato tratto su via Appia
Sabato passando a Furio Camillo, abbiamo visto questa recinzione che parte dall'angolo con Via Cesare Baronio ed arriva al primo ingresso dell'ex-stefer sull'Appia.
Ovviamente come ormai pessima abitudine nessuna informazione sul perchè, come, quando ecc. ecc. 
Forse cadono pezzi di cornicione ? ma se così fosse dovevano recintate anche il tratto su Via Cesare Baronio.

Una cosa bruttissima tra le tante è che l'attraversamento pedonale è stato adattato per i non i vedenti (ciechi), ora tale percorso finisce sulla rete arancione, qualcuno ci ha pensato ? o quei percorsi sono frutto solo di potentati, ipocrisia e lavori pubblici che convengono a tutti ?

Fontana Clemente XII: chiusa l'acqua

acqua chiusa - ma un rivolo sporca la facciata
Avevo segnalato al Comune di Roma le perdite d'acqua della fontana ed (a loro dire) dell'acquedotto stesso, ora le perdite non ci sono... hanno chiuso l'acqua. Purtroppo come si vede un piccolo rivolo d'acqua cola dalla conchiglia lungo la facciata sporcandola.

[SEGNALAZIONI] Fontanella con chiusino ostruito a Villa Lais

Da un paio di giorni (ma può essere che sia passato più tempo) la fontanella di Villa Lais vicina all'ingresso di Via Giacomo Costamagna, ha il chiusino ostruito, l'acqua tracima ed arriva in strada.
Poco fa ho avvertito ACEA ATO2 (che gestisce la nostra zona), l'operatrice molto cordiale (conosce Villa Lais) ha preso nota, vediamo quanto tempo passa.

Se dovesse ricapitare o volete sollecitare chiamate il Numero Verde 800130335 che funziona 24 ore su 24 ed è gratuito.

Giovedì 17 febbraio 2011: Consiglio Municipale sui PUP (oggi pomeriggio)

Nell'odierno Consiglio Municipale del IX alle ore 14:30 si tratterà della situazione creatasi in via IMERA e via ALBALONGA per l'apertura dei cantieri dei PUP.

Teatro di Villa Lazzaroni

Lenzuolo sull'ingresso
I centri sociali contestano il Comune di Roma per la mancata riapertura del Teatro di Villa Lazzaroni (per la memoria storica leggere su ZonaLais le notizie 2007 e 2009), ed il consigliere Fera (consigliere del PDL nel IX Municipio)  risponde con dei manifestini autoprodotti.

E tra i due litiganti il degrado gode.

manifestiti del Consigliere FERA

E se rinunciassimo a qualche potatura...

...l'onorevole Tredicine la smetterebbe di tappezzare il municipio degradandolo sempre più ?

Qui siamo in via Cave. la finirà mai ?

Colli Albani: come si può vivere così ?

E' incredibile come una zona che è in mezzo fra due fermate della metropolitana (Linea A - Arco di Travertino e Colli Albani) sia ridotta in questo modo, sotto alcune foto ma in alcune vie è anche peggio, come si vive in questo modo ? 
Fra poco non passeranno nemmeno più i servizi di pubblica utilità: nettezza urbana, polizia, ambulanze, pompieri.
Via Acqua Donzella - vista dall'ingresso della ASL
via Albano - Piazzale dei Castelli Romani
bici in doppia fila su - via dei Colli Albani

Quest'ultima foto che sembra ironica è invece emblematica, non siamo riusciti a salire sul marciapiedi con le bici, non c'era passaggio nemmeno per i pedoni, ma dopotutto questo è certificato anche da google maps.
E' vero c'e' il mercato, ammesso e non concesso che questo giustifichi un tale marasma, ma questa situazione ormai è cronica non solo nelle ore di mercato.

Raccolta differenziata così non va.

Da quando in alcune strade del IX è iniziata la raccolta differenziata in strada con i camioncini che ritirano i sacchetti dell'umido, è anche iniziato un calvario per la mobilità di pedoni ed ora anche dei ciclisti.


I camioncini non hanno un punto di sosta dedicato e si fermano, a mio parere, dove capita violando il codice della strada e le più banali regole del buon senso, a volte in curva, altre sulle strisce pedonali (coprendo la vista del semaforo pedonale), sabato si sono superati parcheggiando sul passo carrabile davanti ad Eldo, occupando anche la pista ciclabile di  via Furio Camillo, e fornendo un pessimo  esempio a chi già la usa come parcheggio.

Chi ha deciso questa modalità di raccolta ed ha segnato orari e soste ,come si vede dal sito dell'AMA sotto riportato, non poteva anche decidere di riservare un posto per queste operazioni ?



Inoltre la sparizione dei cassonetti verdi sta trasformando le strade in porcilai, perchè ora pacchetti di sigarette, tovagliolini e fazzoletti di carta ecc. vengono gettati direttamente in terra.

Smog, stop alla circolazione dei veicoli più inquinanti

Da quattro giorni siamo oltre il limite delle polveri sottili, ma la notizia sul sito del comune di roma è annegata in mezzo a tantissime altre.

trova la notizia...

Roma, 9 febbraio - Prosegue anche venerdì 11, per il quinto giorno consecutivo, il blocco della circolazione per i veicoli più inquinanti nella fascia verde cittadina. Il provvedimento è stato assunto per contenere i livelli delle polveri sottili (pm10), le cui concentrazioni sono favorite dalle attuali condizioni di alta pressione meteorologica. Il limite delle polveri sottili (50 microgrammi per metro cubo) è stato infatti superato nelle seguenti stazioni di rilevamento dell'inquinamentoPreneste, Francia, Magna Grecia, Cinecittà, Ada, Guido, Cavaliere, Fermi, Bufalotta, Cipro, Tiburtina e Arenula.

Il blocco della circolazione per i veicoli più inquinanti è in vigore venerdì 11 febbraio, dalle 7.30 alle 20.30, all'interno della Fascia Verde, alla quale non possono accedere i seguenti mezzi: autoveicoli (compresi mezzi commerciali) a benzina "euro 0"; autoveicoli (compresi mezzi commerciali) diesel "euro 0", "euro 1" e "euro 2"; motoveicoli e ciclomotori a due tempi "euro 0"; minicar a benzina "euro 0"; minicar diesel "euro 0" e "euro 1.

Caffarella: carburante nel fiume Almone... 12000 litri !

Da la Repubblica:
"Carburante nel fiume Almone
allarme nel parco della Caffarella
Inquinamento ambientale nell'area verde romana della Caffarella. Rubata un'autobotte piena di carburante agricolo, i ladri l'hanno svuotata nei canali di scolo che finiscono nel fiume Almone: dodicilmila litri

Migliaia di litri di carburante agricolo sono finiti nella notte nel torrente Almone, nell'area del parco della Caffarella. La Municipale ha riferito che ignoti la notte scorsa sono entrati in un deposito di carburante che si trova alle spalle di un distributore all'Appio Claudio e hanno aperto le valvole di un'autobotte, provocando la fuoriuscita di dodicima litri di carburante che ha raggiunto il torrente attraverso un canale per il deflusso dell'acqua piovana. Poi hanno riempito l'autobotte con 18mila litri di nafta normale e l'hanno rubata.

Tutta la zona è invasa da un odore nauseabondo. "L'acqua è verde", dicono dall'Ente parco. E' intervenuta anche la polizia. I tecnici dell'Arpa sono al lavoro per effettuare le analisi. Il corso d'acqua finisce nel depuratore di Roma Sud e solo in casi di piena va in parte nel Tevere.

Tre squadre dei vigili del fuoco sono al lavoro in via Appia Nuova per pulire le acque dei canali di scolo dal carburante. Si sta effettuando un filtraggio bloccando il carburante e facendo passare solo l'acqua. I pompieri sono impegnati anche in via Carlo Conti Rossini, nel punto in cui il fiume si interra, dove hanno creato una barriera che blocca il carburante. "

Finalmente!

Stamattina sono passato in via Costamagna ed ho potuto constatare che sono terminati i lavori di ripistino delle betonelle e del palo di cui avevo seguito la lunga e strana trafila di interventi.

Se riesco domani pubblico una foto, resta una forte perplessità, ma quanto sono costati questi lavori che per un metro quadro di betonelle ha richiesto almeno 4 interventi da dicembre scorso ?

Tracce dell'imperizia restano evidenti nella caditoia mal posizionata e già riempita di rifiuti.

PUP o non PUP: ma l'alternativa qual'è ?

La mappa dei PUP del IX Municipio
In questi giorni sono partiti i lavori in via IMERA e si paventa che partano anche in via ALBALONGA ed i residenti protestano, e si riuniscono in comitati che dialogano con la Presidenza del IX Municipio (centrosinistra) e sono appoggiati da politici (di centrodestra) anche nel campo che appoggia  (PDL) o meno (la Destra) la giunta Alemanno. 

Domani (sabato 12 febbrario 2011 dalle ore 10) si svolgerà una manifestazione in Piazza Re di Roma contro i PUP, insomma gli animi di infiammano, e per alcuni aspetti anche giustamente, 80.000 euro per un box è un costo troppo elevato, il rischio idrogeologico e strutturale non è remoto (ma deve essere accertato non solo sventolato) insomma d'accordo ci sono grosse riserve circa l'attuazione dei PUP...
Ma dove sono concrete proposte alternative?

Perchè appare più che evidente che c'è un serio problema di ordine pubblico creato dalle automobili, proprio in via Albalonga ci sono auto in tripla fila tutti i giorni, in generale non c'è più rispetto per gli attraversamenti pedonali. A poca distanza in via Aosta è morta una donna, dilaniata da un camion, non certo perchè era in bicicletta ma perchè c'è un eccesso di traffico, velocità ed auto in sosta quantomeno problematica.
C'è un'ipotesi alternativa credibile ai PUP ?


Giovedì 10 febbraio 2011: incontro dei comitati PUP con la Presidente del IX municipio

Ho ricevuto la seguente segnalazione e l'autorizzazione a pubblicarla:
"Giovedì 10 febbraio alle ore 17.00 presso la cooperativa sociale Armadilla in via Botero 16A ci sarà un incontro tra il coordinamento dei comitati del IX Municipio e la presidenza del Municipio per ragionare sui possibili passi che possono essere fatti.
Tutti gli interessati sono invitati."
 

Oltre il cordoglio anche il municipio deve osare di più

Leggevo che la signora morta due giorni fa in via Aosta, abitava proprio nei pressi e che i vicini Le dicevano sempre che è pericoloso andare in bici, ora mi chiedo se chi abita in zona può affermare che sia meno pericoloso attraversare a piedi o girare in motorino, e poi che c'è di strano ad andare a far spese in bici nella zona "vetrina più lunga d'europa" ?
La cosa fa scalpore perchè la vittima era in bici, e perchè i ciclisti romani cominciano a premere per i propri diritti.

La bicicletta bianca in ricordo della Signora Giuseppina.
Ma quelle strade troppo ampie, quegli  incroci  dove entrano due file parallele di automobili su una piazza che è diventata solo una rotatoria spesso zeppa di auto anche in doppia fila.
Ma non c'erano regole comunitarie per cui i marciapiedi dovrebbero avere obbligatoriamente le orecchie ? Come si à a consentire la sosta di auto a spina praticamente in curva ?
L'assessore alla mobilità del municipio IX pensa di farsi carico di questo problema, o dobbiamo aspettare un altro morto ?
Questo incrocio è surreale e pericoloso anche a piedi

Villa Lazzaroni: decoro urbano dopo l'intervento

Alcune foto dopo l'intervento del decoro urbano, che la Presidenza del IX municipio aveva segnalato, non mi aspettavo miracoli, ma sono rimasto deluso.
Capisco che per i muro esterno non si sia potuto fare molto (non è stato ripristinato l'intonaco) e tutto sommato non sarebbe comunque durato molto, ma quelli interni , la fontanella e le giostre (che non ho ripreso per evitare di fotografare anche i tanti bambini presenti), sarebbe stata cosa buona ripulirli.

Vero è che lo stato della Villa è vergognoso, ci sono scritte anche sui tronchi degli alberi, sugli edifici minori, (bagni, magazzini) sui camioncini dell'ama parcheggiati nel piazzale, sui  tutti i cartelli e addirittura sulle lampade. Uno sfascio che grida vendetta, non tanto contro la categoria dei writers di cui alcuni lavori sono da apprezzare per bellezza e significato, quanto contro quei vandali senza cervello che rovinano tutto  (senza avere neanche le motivazioni di disagio sociale che hanno i loro emuli d'oltreoceano o delle banlieu parigine).


ingresso su via Appia

Piazza Re di Roma: gli incidenti non sono più una fatalità

video
Via Aosta angolo Piazza Re di Roma dove nella mattinata era deceduta una signora di 70 anni, investita e dilaniata da un camion, alle 20 sono passato da quelle parti, e c'erano le solite auto in sosta vietata sulla piazza ed il delirio di doppia fila nelle vie limitrofe.
Dal video si avverte chiaramente il pericolo per i pedoni ed in generale per chi non usa l'automobile, si vedono auto ferme in curva sulle strisce ed in doppia fila poco più avanti, stanno compilando il CID, si sono appena toccati, segno che incidenti ce ne sono di continuo.
Si intravede una smart che schizza via e altre automobili che saettano a pochi passi dai pedoni che sono impegnati nell'attraversamento, parecchie auto sorpassano a destra coloro che rallentano per immettersi nella Piazza.
Insomma è solo questione di tempo e di gravità dell'incidente, nessuno impara dalle tragedie, neanche da quelle che gli capitano sotto casa.

Gravissimo incidente in Piazza Re di Roma: morta una donna

Da "La Repubblica":
Un mezzo pesante ha investito una donna che circolava in sella alla sua bicicletta. È Successo, intorno alle 13, in via Aosta, all'altezza di Piazza Re di Roma. La vittima aveva 70 anni ed è finita sotto le ruote del camion. E' morta sul colpo.

La risposta al FAX del dipartimento ambiente

Oggi mi è arrivata la risposta dal Dipartimento Tutela Ambientale e del Verde del Comune di Roma, al fax che avevo inviato lunedì 10 gennaio 2011 (ribadito via e-mail il 14 gennaio 2011) in merito alla mancata chiusura notturna di Villa Lais:

"GENTILE SIGNORE XXXXX XXXXX A SEGUITO DELLA SUA COMUNICAZIONE PRESENTATA IL 14/01/2001 AVENTE COME OGGETTO: PROBLEMATICHE A VILLA LAIS LA INFORMO CHE AL MOMENTO NON E' POSSIBILE FORNIRE TALE SERVIZIO.

xxx xxx
Ufficio Relazioni con il Pubblico
Dipartimento Tutela ambientale e del Verde- protezione Civile
Circ.ne Ostiense,191 - 00154 Roma"
Che unita alla risposta del Municipio IX significa: 
SIAMO IMPOTENTI.
 

A che gioco giochiamo ?

Via Costamagna ormai una storia infinita
Da almeno una settimana la situazione è questa, sembra che qualcuno abbia letto qui o che altri abbiano contattato qualche entità per far sistemare almeno ciò che era stato lasciato incompiuto, ma evidentemente ormai il modus operandi è quello di fare interventi scollegati, senza alcuna segnalazione né prospettiva.
  • Ora il palo pendente è stato abbattuto ed appoggiato al muro, meno pericoloso così ? mah.
  • Un altro palo è infilato nell'inferriata poco più avanti, da dove è stato tolto ?
  • Sono state rimosse ulteriori marmette.
La storia è iniziata il 12 dicembre 2010 quanto deve durare ancora ? 

Per non parlare della sporcizia a terra ed in prossimità dei cassonetti e dell'auto lasciata in sosta vietata davanti all'ingresso della Villa, e di quelle parcheggiate sulle strisce pedonali dell'incrocio con via Deruta ed in doppia fila davanti al bar.

Stazione Tuscolana: rapina con ferito al distributore di benzina

Ieri sera verso le 19 rapina ad un distributore alla Stazione Tuscolana.
Da OmniRoma:
"Vittima un [...] cittadino bengalese, sparato a una gamba, all'interno di un distributore di via della stazione Tuscolana. A chiamare soccorsi alcuni passanti che hanno visto una moto di grossa cilindrata andar via. Sul posto la polizia."